Giardino_Spoerri

Giardino di Daniel Spoerri

Un piccolo parco incantato ideato e realizzato su una vasta proprietà di oltre sedici ettari, il mistico Giardino di Daniel Spoerri si trova  a metà strada tra il borgo arroccato di Seggiano e la piccola frazione di Pescina. Il poliedrico artista di nazionalità rumena naturalizzato svizzero, giunse nel cuore campagna Toscana agli inizi degli anni ’90, dopo aver vissuto per molti anni nelle più importanti città mondiali tra cui New York, Simi,  Düsseldorf e Parigi. Ispirato da questa terra nacque il suo magico giardino. Per chi abbia la voglia di scoprire questo luogo a dir poco fantastico, deve pensare che tutto ciò che vedrà è frutto dell’incontro e lo scontro tra la realtà del luogo e l’estro irrazionale di Spoerri, che si è formato negli anni e nel suo lungo girovagare per il mondo. Ispirato dal più noto Sacro Bosco di Bomarzo o Giardino dei Mostri, in provincia di Viterbo, e ammaliato dalle bellezze naturali che lo attraggono ma da ciò che lo spaventa, Daniel Spoerri ha realizzato questo angolo di paradiso che è una delle più suggestive rappresentazioni dei cosiddetti “Inganni dell’Arte”.

Il giardino di Spoerri è stato aperto al pubblico ufficialmente nel 1997 e può essere visitato dal periodo di Pasqua fino al mese di ottobre. All’interno del parco monumentale sono presenti bene 113 opere di 55 diversi artisti ed è stato riconosciuto per il suo valore artistico anche dalla Fondazione del Ministero della Cultura italiano.

Tra le più suggestive opere presenti all’interno dell’esposizione permanente del Giardino di Daniel Spoerri troviamo gli origami in ferro del giapponese Kimitake Sato, ma anche l’installazione “I Guerrieri della Notte” realizzata dallo stesso Spoerri in cui sono rappresentati quattro soldati bronzei si riposano in uno stagno. Altra opera di immensa suggestione  sono “I manichini”, sempre di Spoerri, sette figure in bronzo che richiamano le immaginifiche figure del grande pittore Mirò, altra opera molto bella è la “Dies irae – Jour de colére” firmata da Olivier Estoppey che rappresenta 160 grandi anatre in cemento che marciano verso Seggiano, guidate da tre immensi suonatori di tamburi  che superano i 3 metri in altezza.

Informazioni

Fondazione il Giardino di Daniel Spoerri in Strada Provinciale Pescina Loc. II Giardino I – 58038 Seggiano (GR) tel +39 0564 950 553 (info e ticket) e-mail info@danielspoerri.org  oppure visita il sito www.danielspoerri.org 

 

Eleonora
Eleonora
Tripadvisor
Leggi Tutto
Ci sono diversi posti in cui arte e natura si intrecciano in maniera a volte fantastica come nel giardino dei Tarocchi (Capalbio), a volte simpaticamente horror come nel parco dei Mostri di Bomarzo, a volte con installazioni d'arte moderna come nel giardino di Daniel Spoerri. Non conoscevo per niente questo artista e il suo giardino: nella visita sono rimasto sorpreso dalla vastita del parco, dall'originalità delle opere (di artisti vari oltre a Spoerri) e dalla sapienza della loro collocazione. Passeggiare nel parco è piacevolissimo e ogni angolo è un incanto. Consigliatissimo!!!
Antonio
Antonio
Tripadvisor
Leggi Tutto
Non ci sono parole per descrivere questo luogo... MERAVIGLIOSO, SURREALE, FANTASTICO!!! Mai vista una roba del genere. Un posto unico dove chi ci entra si perde e ritorna un bambino che si ritrova a giocare con le installazioni artistiche in mezzo alla natura. Tutti dovrebbero conoscerlo e visitarlo almeno una volta nella loro vita!
Cinzia
Cinzia
Tripadvisor
Leggi Tutto
Entusiasta del parco dei tarocchi ho cercato altri esempi di giardini di sculture. Così mi sono imbattuta nel giardino di Daniel Spoerri a Seggiano. Un’ampia tenuta in cui passeggiare, pochissimi visitatori per cui pace e tranquillità. Opere più o meno belle ma comunque curiose. Forse il prezzo non abbordatissimo. Da vedere.
Precedente
Successivo

Prenota subito il tuo hotel a Seggiano

Prenota subito la tua vacanza a Seggiano. Le migliori strutture ed il prezzo più basso. Prenota subito su Booking.com.

 
Torna su